03/01/2018

LAVORO: Insegnare italiano all'estero. Scadenza solitamente a metà gennaio


Vorresti insegnare italiano all'estero? Ecco alcuni suggerimenti e consigli utili per diventare un'insegnante italiano in Europa e nel mondo.

Di seguito sono elencate le possibilità esistenti, con le rispettive informazioni relative alle modalità di partecipazione:

• Assistenti di lingua: puoi lavorare in scuole di vario ordine e grado (ma non nelle università) sotto la guida dell'insegnante straniero di italiano in: Austria, Belgio (lingua francese), Francia, Irlanda, Germania, Regno Unito, Spagna. L'assistente si occupa di fare conversazione guidata per un minimo di 12 ore alla settimana.
Il bando di concorso è pubblicato ogni anno a dicembre dal Ministero dell'Istruzione e la scadenza è solitamente alla metà del mese di gennaio.

• Lettori universitari: i lettori di lingua tengono corsi di lingue straniere all'Università e richiedono un impegno lavorativo di circa 36 ore settimanali. I lettori possono essere selezionati:
- Dal Ministero degli Affari Esteri attraverso un concorso, devono possedere la laurea in Lettere o Lingue Straniere e devono essere docenti di ruolo in Italia
- Direttamente dall'Università, rispondendo a un bando specifico pubblicato dall'Ateneo stesso o inviando il Curriculum Vitae (in italiano e nella lingua straniera prescelta).

• Insegnanti italiani nelle istituzioni italiane di cultura: gli istituti italiani di cultura si occupano di diffondere la lingua e la cultura italiana all'estero, tra le attività erogate, organizzano corsi di italiano. Per potervi lavorare bisogna partecipare a un concorso pubblico: cerca i bandi sulla Gazzetta Ufficiale e sui siti degli Istituti dove vengono pubblicati i bandi.
Per partecipare è necessario avere conseguito una laurea in Lettere o Lingue e letterature straniere con punteggio pari a 110/110 e una buona conoscenza di almeno una lingua straniera. L'incarico dura un anno.

• Supplenti nelle scuole italiane all'estero (statali, private, corsi di lingua): per candidarsi a queste posizioni occorre entrare nelle graduatorie ministeriali, che sono pubblicate ogni 3 anni. Possono essere attivati anche posti di 'contingente statale', cioè persone che sono docenti di ruolo in Italia abilitate a insegnare all'estero, previo superamento di una prova di selezione. Anche in questo caso i bandi sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale. Per avere altre informazioni puoi consultare la pagina sulle Scuole Italiane all'Estero) del Ministero degli Affari Esteri.

• Scuole private e corsi di italiano all'estero: rispondendo a un annuncio specifico o inviando il Curriculum Vitae (in italiano e nella lingua straniera prescelta). Per conoscere le opportunità di lavoro ti consigliamo di controllare frequentemente sui siti di annunci di lavoro del Paese che ti interessa.

Questi link ti saranno utili per indicarti le procedure, burocrazie e passaggi fondamentali di:
Inghilterra e Regno Unito
Francia
Spagna

Per maggiori informazioni relative all'insegnamento all'estero visitate il sito di Scambieuropei