Informazioni tratte dal web e dalla Banca Dati Schede Orientative Torino Giovani
a cura di informagiovani di Biella, verificato aprile 2019


LAVORO RETRIBUITO e VARIE

Lavoro stagionale in agricoltura: per chi vuole fare un'esperienza di lavoro stagionale all'estero, il lavoro agricolo è una opportunità da prendere in considerazione. Anche per chi non ha ancora una qualifica professionale, oppure non parla benissimo le lingue straniere, può essere un modo interessante per conoscere nuovi paesi, per guadagnare qualcosa e entrare in contatto con altri lavoratori di tutte le nazionalità.

Le mansioni: come tutto il mondo del lavoro, anche il settore agricolo ha subito numerose trasformazioni negli ultimi decenni. Il lavoro è diventato sempre di più un lavoro qualificato che necessità di appositi studi e di specifiche conoscenze (utili anche a ridurre i rischi di incidenti sul lavoro, soprattutto tra chi è più giovane e senza esperienza) ad esempio nell'uso di mezzi o attrezzi agricoli.
Restano però delle attività manuali, come per esempio la raccolta della frutta e della verdura, che sono fondamentali e che possono quindi rappresentare una buona occasione di lavoro stagionale.
Si tratta di una attività faticosa che si concentra in un periodo relativamente breve, con un minimo di 36 ore settimanali di lavoro. 
Vitto e alloggio sono spesso forniti all’interno del contratto. La maggior parte dei posti è offerta per la stagione estiva, da maggio a settembre, ma molti paesi richiedono personale tutto l’anno per particolari tipi di raccolte.
Non sono richieste esperienze precedenti o particolari qualifiche; lavoratori con esperienza nel settore agricolo o competenze specifiche possono proporsi, in ambiti diversi dalla raccolta, per lavori di maggiore durata come supervisione, controllo qualità, riparazione e conduzione dei macchinari.

Come candidarsi: per candidarsi è sufficiente inviare una presentazione al datore di lavoro, con i propri dati anagrafici, la nazionalità, le eventuali qualifiche e il periodo di disponibilità; non è indispensabile allegare il curriculum o la fotografia, a meno che non venga esplicitamente richiesto dall’annuncio. Per capire quando muoversi è importante conoscere le date di raccolta per tipologia di prodotto, suddivise a seconda della regione.  A livello locale è possibile rivolgersi direttamente alle aziende agricole, oppure tramite gli uffici per l’impiego, le associazioni di categoria oppure cercare gli annunci pubblicati dalle riviste o dai siti specializzati.

I periodi di raccolta variano da regione a regione e dipendono dal tipo di prodotto. Siccome spesso, ma non sempre, le aziende offrono il vitto e l’alloggio, è necessario organizzarsi prima della partenza in modo da cercare sistemazioni che non siano troppo distanti dal luogo di lavoro.

Le paghe variano a seconda il tipo di prodotto raccolto, la difficoltà del processo di raccolta e il Paese nel quale si lavora.

Per trovare lavoro in questo settore: consultare la banca dati Eures o condurre una ricerca direttamente sul posto, giungendo nell’area prescelta poco prima della raccolta. Per questo prima di partire diventa importante conoscere i periodi migliori per ognuna delle regioni.

Link generali

Vitijob, sito offerte di lavoro per le vendemmie: 

Altri siti utili per il lavoro stagionale con varie opportunità:

www.seasonworkers.com, www.workingholidays.de, www.thlcareers.com, www.natives.co.uk, www.workinthealps.co.uk/sign-up/www.pickingjobs.com, www.payaway.co.ukwww.anyworkanywhere.com/jobslist.php 

 

INGHILTERRA

La fonte principale di annunci in questo settore è il Centro per l’Impiego delle zone di raccolta.
Si possono anche consultare offerte di lavoro nel settore agricolo sul sito del quotidiano specializzato Farmers Weekly

Il settore agricolo offre molte opportunità di lavoro temporaneo durante tutto l’anno, e in particolare fra maggio e giugno.
La maggior parte delle fattorie cerca lavoratori per periodi di 3 o 6 mesi. Le offerte di lavoro riguardano principalmente la raccolta di frutta, per la quale non è necessaria alcuna esperienza precedente. E’ bene, però, tener presente che si tratta di un lavoro fisicamente impegnativo e che, per conservare l’impiego, ogni giorno è necessario raggiungere l’obiettivo di raccolta assegnato.

Lavoratori con esperienza nel settore agricolo o competenze specifiche possono proporsi per lavori di maggiore durata, in ambiti diversi dalla raccolta (per esempio supervisione, controllo qualità, riparazione e conduzione dei macchinari).
L’orario prevede dalle sei alle otto ore di lavoro quotidiane, per cinque o sei giorni alla settimana. E’ richiesta una certa flessibilità. Lo stipendio può essere orario, a cottimo o misto.
La maggior parte delle aziende offre ai lavoratori vitto e alloggio, di solito in camerate da quattro o sei letti all’interno di case mobili. Alcuni datori di lavoro, invece, detraggono questi costo dalla paga.

I periodi di maturazione dei raccolti sono diversi da regione a regione. Indichiamo qui le zone di lavoro e, approssimativamente, i periodi di raccolta.

Costa Occidentale (Cornwall, Devon, Dorset, Gloucestershire, Sormerset): mele: da agosto a ottobre; pere: da giugno ad agosto.

Anglia orientale (Cambridgeshire, Essex, Norfolk, Suffolk): ortaggi: da marzo a novembre; lamponi: da giugno a luglio fragole: da maggio a settembre; mele: da agosto a ottobre.

The Midlands (Bedfordshire, Cheshire, Derbyshire, Herefordshire, Leicestershire, Lincolnshire, Oxfordshire, Northamptonshire, Nottinghamshire, Shropshire, Staffordshire, Warwickshire, W. Midlands, Worcestershire):lamponi e more: da maggio ad agosto; ribes nero e uva spina: da giugno ad agosto; fragole: da aprile a ottobre; orticoltura e floricoltura: da giugno a ottobre.

Nord dell’Inghilterra (Cumbia, County, Durham, Greater, Manchester, Isle of Man, Lancashire, Merseyside, Northumberland, Tyne and Wear Yorkshire), Scozia e Irlanda del Nord: fragole, uva spina, lamponi, more e mirtilli: da giugno ad agosto.

Sud dell’Inghilterra (Contee del Sussex, West Sussex, Kent, East, Hapshire e Isle of White e Channel Island): fragole e uva spina: a giugno; lamponi e ortaggi: da maggio; more: da marzo a settembre; ciliegie: a luglio; frutta da albero: da agosto a ottobre.

Per la ricerca del lavoro può essere utile rivolgersi direttamente alle aziende del settore:

 Segnaliamo infine Picking Jobs, motore di ricerca (in lingua inglese) dei lavori di raccolta di frutta, verdura e fiori nel mondo


Altre aziende:

Brocksbushes Farm, UK-Corbridge  /  Northumberland NE43 7UB
tel. 0044 (0)1 43 46 33 100, fax: 0044 (0)1 43 46 32 965
www.brocksbushes.co.uk
Richiede da giugno più di 200 raccoglitori di frutta come fragole, uva spina, lamponi. Paga £ 25-£ 30 al giorno. Lavoro dalle 7,30 di mattina fino alle 3 di pomeriggio. Non è prevista sistemazione.

Haygrove Fruit, Redband  /  UK-Ledbury HR8 2JL  /  Herefordshire
tel. 0044 (0)1 53 16 33 659, fax: 0044 (0)1 53 16 35 969
www.haygrove.co.uk
Haygrove Fruit rifornisce i grandi supermercati come Marks & Spencer, Tesco e Sainsbury con frutta fresca e confezionata e fiori. Un quarto della produzione corrisponde agli standard di produzione biologica. Il periodo di lavoro si estende da aprile fino a Natale. In totale servono 300 lavoratori stagionali. La sistemazione ha un costo di £ 4 al giorno. Oltre a questi ci sono buone opportunità per personale qualificato nell’agricoltura.

J E Piccaver & Co, Norfolk House Farm, Gedney Drove End  /  UK-Holbeach Spalding PE12 9PB  /  Lincolnshire
tel. 0044 (0)1 40 65 50 555, fax: 0044 (0)1 40 65 50 475
www.jepco.co.uk
Durante i mesi estivi cerca personale per la raccolta dell’insalata; ci sono anche opportunità per conducenti di trattori e altri mezzi agricoli durante tutto l’anno. Per questi ultimi la paga minima è di £ 5.15 basic (straordinari fino a £ 7.73 secondo mansione).

Bligh Appointments, 70 North End Road   /  UK-London, W14 9EP
tel.: 0044 (0)2 07 60 36 123 - fax: 0044 (0)0 20 73 71 68 98
www.bligh.co.uk
Agenzia a Londra specializzata su lavoro qualificato e non qualificato nel settore agricolo.

4XtraHands  Sito specializzato in lavori agricoli, da lavoro stagionale a qualificato; possibilità di inserimento CV; candidatura online.

Riferimenti utili

Department for Work & Pensions - Dipartimento del lavoro del governo britannico

Working, jobs and pensions - Guida ai diritti dei lavoratori in Gran Bretagna


IRLANDA

Lavori agricoli temporanei: sono attività piuttosto faticose, strettamente legate alla stagione, non prevedono grandi guadagni e comportano un orario di lavoro lungo. Vitto e alloggio di solito sono gratuiti, ma talvolta non c’è uno stipendio fisso e la retribuzione è calcolata a cottimo. Le attività più richieste sono quelle di raccolta, selezione e confezionamento di frutta e verdura e l’irrigazione dei campi.

Da ottobre a dicembre c’è anche la possibilità di lavorare al taglio degli abeti per le festività natalizie. Spesso gli agricoltori pubblicizzano la loro ricerca di personale attraverso avvisi appesi nei pub o negozi della zona, ma le aziende agricole di maggiori dimensioni si rivolgono di solito ai siti specializzati, oppure pubblicano annunci sulle riviste di settore come Irish Farmers Journal

Per trovare un impiego in questo settore è possibile rivolgersi alle associazioni di categoria. I loro siti spesso hanno una pagina di annunci economici e, inoltre, forniscono informazioni utili sul mondo dell’agricoltura in Irlanda. Per trovare un impiego in questo ambito è possibile rivolgersi alle associazioni di categoria:


Riferimenti utili

Department of Social and Family Affairs - Dipartimento della famiglia e del welfare. Sul sito è possibile trovare informazioni utili su previdenza sociale, maternità, disoccupazione.

DJEI - Department of Jobs, Enterprise and Innovation - Ministero del Lavoro, Impresa e Innovazione. Il sito fornisce informazioni utili per i lavoratori provenienti dall’estero.

INOU - Irish National Organisation of the Unemployed - Ente pubblico irlandese per i non occupati. Offre informazioni sul welfare, la ricerca di una nuova occupazione, la formazione professionale.

Segnaliamo infine Picking Jobs, motore di ricerca (in lingua inglese) dei lavori di raccolta di frutta, verdura e fiori nel mondo

Per candidarsi a un lavoro stagionale in questo settore, è consigliabile inviare al datore di lavoro una breve mail di presentazione, con i propri dati anagrafici, la nazionalità, le eventuali qualifiche e il periodo di disponibilità. Esperienze precedenti nel settore possono essere indicate come referenze, mentre non è indispensabile allegare il curriculum vitae per esteso o la fotografia, a meno che non venga esplicitamente richiesto dall’annuncio.

Visto che l'Irlanda è sempre un Paese con una forte vocazione agricola, ed in particolare è famoso per l'allevamento dei cavalli, la professione del veterinario è fondamentale. Tra i circa 1800 veterinari attivi, ce ne sono anche di provenienti dagli altri Paesi comunitari: grazie al riconoscimento dei titoli di studio, possono competere sul mercato del lavoro. È necessario registrarsi presso l'associazione professionale Veterinary Council

Per chi s'interessa ai lavori negli allevamenti o alle corse dei cavalli come aiutante, allenatore, addestratore e simili, pubblichiamo di seguito alcuni indirizzi utili:
   • Association of Irish Racehorse Owners Ltd
  •  Irish Thoroughbred Breeders Association

Chi invece cerca un ambiente dove il mondo degli animali sia vario, può provare a contattare gli zoo per un lavoro stagionale:
  • Fota Wildlife Park
  • Royal Zoological Society of Ireland

Volontari interessati alla protezione degli animali e degli uccelli possono rivolgersi per un campo di lavoro a:
  • Irish Society for the protection of animals
  • BirdWatch Ireland

SPAGNA

L’agricoltura rappresenta in Spagna una fonte importante per le opportunità di lavoro stagionale, soprattutto per le coltivazioni biologiche. Si può proporre la propria candidatura attraverso portali specifici per la ricerca di lavoro in questo settore,  o rivolgersi direttamente alle aziende o alle cooperative, consultando:

  • Agroterra - offerte di lavoro nel settore agricolo
  • Anecoop - elenco delle cooperative agricole spagnole associate raggruppate in ordine geografico
  • Picking Jobs - motore di ricerca dei lavori di raccolta frutta, verdura e fiori nel mondo
  • Frutas & Hortalizas - guida online di tutte le imprese spagnole produttrici di frutta e ortaggi

Riferimenti utili:

Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione

Ministerio de Empleo y Seguridad Social - Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale

Servicio Público de Empleo Estatal - Istituto Nazionale per l’Impiego

Guia Laboral - Guida realizzata dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale che fornisce informazioni sulla ricerca del lavoro, i tipi di contratto, i salari, l'immigrazione, la disoccupazione e la sicurezza sociale.

FRANCIA

I lavori stagionali in agricoltura riguardano principalmente il taglio e la raccolta del grano e del mais, la vendemmia, la raccolta del tabacco, dei legumi e della frutta. In genere la durata dei lavori varia da dieci a trenta giorni, con un orario distribuito anche su sette giorni settimanali.
E’ un’attività fisicamente impegnativa e condizionata dalle condizioni climatiche. L’alloggio viene offerto, di norma, solo a chi vendemmia, conviene quindi munirsi di attrezzatura da campeggio per gli altri tipi di raccolta.
Non sono richieste esperienze precedenti o particolari qualifiche, con l'eccezione dei lavori che prevedono la guida di macchine agricole.
La candidatura deve essere inviata almeno due mesi prima del periodo di lavoro. E’ importante che la richiesta sia ben organizzata, scorrevole, chiara e concisa, non più lunga di una pagina e contenga esperienze di lavoro, interessi e attitudini professionali (possibilmente inerenti al tipo di lavoro che si intende svolgere). Occorre indicare dati personali, titoli di studio e il livello di conoscenza della lingua.
Per capire quando muoversi e candidarsi è importante conoscere le date di raccolta per tipologia di prodotto, suddivise a seconda della regione.
Anche se in genere le proposte di lavoro vengono pubblicate nel periodo di marzo/aprile, riportiamo i periodi di maturazione dei raccolti, che sono diversi da regione a regione.

Si tratta di periodi indicativi che possono variare ogni anno in base alle condizioni meteorologiche:

  • Valle del Rodano: ciliegie da metà maggio a metà giugno;
  • Centre - Périgord: fragole da metà maggio a metà giugno;
  • Centre Sud-Ovest: primizie da giugno a settembre;
  • Isère (in particolare la zona di Grenoble): noci in autunno;
  • Sud-Ovest e Est: pomodori e foglie di tabacco tra agosto e settembre;
  • Auvergne e Aquitania: mais da metà luglio a metà agosto;
  • Centre, Haute-Alpes e Haute Savoie: mele e pere da fine agosto a fine ottobre;
  • Beaujolais (zona compresa tra le città di Lyon e Mâcon), Midi-Pyrénées, Savoia, Paesi della Loira, Champagne, Borgogna, Aquitania: vendemmia da metà agosto a fine ottobre.

Normalmente i proprietari dei vitigni offrono vitto e alloggio ai propri lavoratori e la giornata lavorativa dura fino a nove ore per sette giorni alla settimana. La durata dei lavori varia dagli otto ai dieci giorni (15 giorni se l'annata è buona). Il compenso è stabilito da accordi sindacali, ma è comunque consigliabile prendere visione della retribuzione e delle condizioni previste prima dell'assunzione e accertarsi che siano conformi alle tariffe stabilite. Questa regola vale per qualsiasi tipo di raccolta.
Le spese di trasporto per raggiungere le località di lavoro, solitamente sono a carico del lavoratore. Solo in alcune regioni vengono organizzati dei passaggi pullman (per esempio da Parigi alle zone dei vitigni).

Punto di riferimento per il lavoro del settore agricolo è l’APCA - Assemblée Permanente des Chambres d’Agriculture. Le Camere Dipartimentali dell’Agricoltura sono diffuse in tutte le regioni, dispongono di varia documentazione e mettono in contatto i datori di lavoro con coloro che cercano impiego nel settore.
Per maggiori informazioni visitare il sito Chambres d'agriculture che contiene anche offerte di lavoro.
Per la ricerca del lavoro può essere utile rivolgersi direttamente alle aziende del settore o consultare giornali e riviste specializzate che pubblicano delle offerte di lavoro.
Inoltre, sul sito dell'ANEFA (Associazione nazionale francese per l'impiego e la formazione agricola) è presente una sezione dedicata al lavoro stagionale, con informazioni di carattere pratico e link per consultare le offerte di lavoro.
Per la ricerca del lavoro può essere utile rivolgersi direttamente alle aziende del settore o consultare giornali e riviste specializzate che pubblicano delle offerte di lavoro.
Il giornale La France Agricole è un valido riferimento nel settore; inoltre sul sito www.agricultureannonces.com si trovano numerosi annunci di lavoro.
Nell'ambito dell'agricoltura biologica, il sito Nature et progrès oltre alle informazioni sulle colture elenca i siti di associazioni e riviste specializzate a cui si può fare riferimento per trovare lavoro in questo settore.
Si può proporre la propria candidatura anche attraverso i portali specifici per la ricerca di lavoro in questo settore, come ad esempio Apecita che contiene richieste per tecnici per agricoltura e per il settore agro-alimentare.

Infine sulla piattaforma di ricerca (in inglese) Picking Jobs è possibile trovare offerte di lavori in ambito agricolo in tutto il mondo, oltre che in Francia

Agri Mutuel, sito specializzato con offerte di lavoro nel settore agricolo:

Da Agosto ad Ottobre, i coltivatori francesi sono alla ricerca di lavoratori stagionali per la vendemmia in Francia.
Se quest’estate non sapete cosa fare e volete provare un’esperienza diversa, che vi permetta di racimolare qualche soldo, provate con queste offerte.

FonteEurodesk Italy
Eurodesk è la struttura del programma comunitario Erasmus+ dedicata all’informazione, alla promozione e all’orientamento sui programmi in favore dei giovani promossi dall’Unione Europea e dal Consiglio d’Europa, ha pubblicato una serie di siti utili alla ricerca di lavoro stagionale

Link utili per la vendemmia in Francia:
www.anefa-emploi.org  -   www.pole-emploi.fr/region  -  www.agricultureannonces.com 
www.indeed.fr/Emplois  -  www.vitijob.com/wine  -   http://jobs-stages.letudiant.fr

E' anche possibile consultare la scheda in inglese del portale Question Saison dedicata ai lavoratori stranieri in Francia.

Riferimenti utili

Ministère du Travail, de l’Emploi, de la Formation professionnelle et du Dialogue social - sito istituzionale dove si trovano schede sui diritti del lavoratori, le misure per l'occupazione e la formazione professionale

Ministère des Affaires étrangères et du Développement international - sito istituzionale con informazioni utili per gli stranieri e le straniere che vogliono soggiornare in Francia


DANIMARCA

Requisiti generali: età minima 18 anni, buona salute e forte costituzione, apprezzata qualche esperienza, disponibilità ad alzarsi alle 5 di mattina, saper comunicare in inglese.

L'orario di lavoro:  mediamente di 37 ore settimanali ma può variare secondo le condizioni climatiche che spesso non permettono di fare la raccolta e di conseguenza non permettono di guadagnare. Può essere necessario lavorare 6 giorni a settimana per non perdere il raccolto.

La retribuzione: essendo a cottimo nella raccolta di fragole e piselli, dipende dalla propria abilità di lavorare in modo veloce senza danneggiare né i frutti né le piante. In media si può raggiunge una retribuzione di 9 € all'ora.
I raccoglitori che stanno per tutta la stagione ricevono spesso un bonus extra.
La raccolta di mais, pere, mele e insalata è normalmente pagata a ore con la retribuzione minima garantita di 13-14 €/ora. Si aggiunge alla fine del contratto l'indennità per le ferie che aumenta a 12,5%. Le tasse da pagare aumentano nel caso di contratti brevi (circa 9%, ma possono raggiungere anche il 40%).

La sistemazione: tra maggio e settembre è di solito nella tenda che il lavoratore si porta (insieme agli utensile per cucinare), piantata nel vicino campeggio con cucina e bagni, spesso anche con sala TV.
Da settembre a maggio la sistemazione è fornita dal datore di lavoro, a pagamento.

Chi vuole fermarsi in Danimarca per più di 3 mesi, deve richiedere il "Statsamt" locale (carta di soggiorno). Attraverso il modulo E-111 della propria ULSS si ottiene una copertura in caso di malattia o incidente. Una volta trovato il lavoro, si ha accesso pieno alla sanità danese (anche in caso di successiva disoccupazione).

Tipo e periodo di lavoro:

– Raccolta di fragole: da maggio ad agosto, contratti da 3 a 8 settimane, sistemazione in tenda, lavoro molto duro, inizio alle 4 di mattina, ore di lavoro secondo le condizione climatiche, retribuzione a cottimo.
Raccolta di piselli: da giugno ad agosto, contratti da 3 a 11 settimane, sistemazione in tenda, inizio alle 5 di mattina, ore di lavoro secondo le condizione climatiche, retribuzione a cottimo, spesso qualche giorno senza lavoro
Lattuga, zucca e cipolle: da maggio a novembre, contratti da 1 a 6 mesi, sistemazione in tenda o in ostello, 37 ore a settimana, retribuzione a cottimo, spesso sia raccolta che confezionamento
Raccolta del mais: agosto, contratti da 3 a 4 settimane, sistemazione in tenda, mediamente 37 ore a settimana, retribuzione a pezzo, lavoro faticoso
Raccolta di mele e pere: da agosto a novembre, contratti da 1 a 3 mesi, sistemazione al coperto, 37 ore di lavoro, retribuzione oraria o a cottimo, a volte occorre fare anche qualche altro lavoro in fattoria
In vivaio: da marzo a dicembre, contratto da 1 a 6 mesi, sistemazione al coperto, minimo 37 ore/settimana, retribuzione a cottimo o a ora, diversi tipi di lavoro
Alberi di natale e decorazioni:  da settembre a dicembre, contratto da 3 a 12 settimane, sistemazione al coperto, retribuzione a cottimo, minimo 37 ore, lavoro in un clima molto freddo e umido. È più facile trovare lavoro se si porta la propria auto.
Mirtilli: da luglio a settembre, contratto da 1 a 2 mesi, sistemazione al coperto, retribuzione a cottimo, spesso sia raccolta che confezionamento, media di 30-37 ore a settimana.
Lamponi: da luglio a settembre, contratto da 1 a 2 mesi, sistemazione in tenda o al coperto, retribuzione a cottimo, spesso sia raccolta che confezionamento, media di 30-37 ore a settimana.

Siti utili: Agrojob Denmark, Nyidanmark, Pickingjobs.com/denmark

GERMANIA

Il settore dell'agricoltura ricerca tutto l'anno personale da impiegare in fattorie e agriturismi. Le mansioni sono quelle di aiuto nei lavori agricoli, nella cura degli animali ed eventualmente nell'assistenza e accoglienza di famiglie di turisti con bambini. Vitto e alloggio sono forniti gratuitamente ed è previsto un compenso economico settimanale. Il lavoro è faticoso e comporta minimo trentasei ore settimanali.
La maggior parte dei posti è offerta per la stagione estiva (da maggio a settembre), anche se alcune fattorie richiedono personale tutto l'anno.
La frutta viene raccolta nelle zone dell'Altes Land (da Stade ad Amburgo) e nella zona di Bergstrasse. A settembre nei vigneti della zona sud-ovest del Paese (lungo la valle del Reno a sud di Bonn e nella Mosella) inizia la raccolta dell'uva. 
Per candidarsi ci si può rivolgere alle Camere dell'Agricoltura federali (Landwirtschaftskammer) e agli Uffici per l'Impiego tedeschi.

Segnaliamo infine Picking Jobs, motore di ricerca (in lingua inglese) dei lavori di raccolta di frutta, verdura e fiori nel mondo:

Altro sito di ricerca lavoro: Bundesagentur für Arbeit


PAESI SCANDINAVI

In Finlandia il settore agricolo è basato soprattutto sulla produzione di fragole delle aziende agricole della città di Suonenjoki. Questo settore richiama numerosi lavoratori stagionali, specialmente in estate nelle aree rurali (concentrate soprattutto nelle regioni orientali e a Varsinais-Suomi).
L'alloggio, in alcuni casi, è offerto all'interno delle aziende agricole; l'orario di lavoro è molto impegnativo. Sono richieste esperienze precedenti e/o qualifiche particolari solo per offerte di lavoro che prevedono la guida di macchine agricole o per la mietitura.
Il compenso è stabilito da accordi sindacali, ma è sempre meglio prendere visione della retribuzione e delle condizioni previste prima dell’assunzione e accertarsi che siano conformi alle tariffe stabilite. Per la ricerca del lavoro è utile rivolgersi direttamente alle aziende del settore.

In Norvegia ci sono buone possibilità di essere assunti nel settore della lavorazione del pesce, soprattutto a Trondheim, Bergen e Vardo. Numerose aziende richiedono una permanenza di un anno mentre alcune accettano candidati anche solo per due settimane in estate.

In Svezia, nelle contee meridionali del paese, è possibile raccogliere piselli, cetrioli e spinaci nel periodo che va da giugno ad agosto.

I recapiti delle aziende ittiche e agricole si possono trovare online sulle pagine gialle svedesi, su quelle norvegesi e su quelle finlandesi.
In  ogni caso consigliamo di rivolgersi agli sportelli della rete EURES che raccoglie le offerte di lavoro da parte delle aziende.

PAESI BASSI

Portale interessante on-line che si dedica esclusivamente alla ricerca lavorativa stagionale in agricoltura: Seasonalwork.nl


AUSTRIA 

Le aziende agricole hanno bisogno di molta manodopera per la raccolta di frutta e di ortaggi, oltre che per il confezionamento e la movimentazione. In questo caso è più conveniente visitare gli Uffici di collocamento locali e le sedi decentrate delle organizzazioni  degli imprenditori agricoli, per sapere quali sono le aziende che assumono. On-line si possono trovare dei siti che si dedicano esclusivamente alla ricerca lavorativa stagionale in agricoltura, come  AMS

 

LAVORO VOLONTARIO

 AGRIVIVA IN SVIZZERA

Agriviva – jobs on farm offre una vasta gamma di proposte, che vanno dalle aziende agricole di pianura a quelle di montagna, da quelle che praticano l’allevamento a quelle attive nell’orticoltura.
Le famiglie ospitanti possono essere piccole o grandi, parlare italiano, francese o tedesco, o anche risiedere oltre frontiera. Per andare in fattoria ci vuole tanta voglia di fare... e in compenso avrai vitto, alloggio e una paga minima. 

Agriviva colloca ogni anno in un migliaio di fattorie circa 2.500 giovani.
Diverse le aziende, diverse le occupazioni offerte: rigovernare in stalla, sbrigare le faccende domestiche, lavorare nell’orto o nei campi, curare i bambini, raccogliere frutta, partecipare alla vendemmia. E chi ha la stoffa del commerciante può anche occuparsi della vendita diretta o al mercato

Se hai tra i 16 e i 25 anni - cerchi un’occupazione estiva da due a otto settimane - ti accontenti di vitto, alloggio e una paga minima - non hai paura di sporcarti e di sudare faticando in campagna, vedi il sito www.agriviva.ch - www.agriviva.ch/it/giovani/informazioni
La ricerca di un collocamento può essere fatta liberamente, sfogliando le informazioni sull’azienda agricola, sulle occupazioni possibili e sulla famiglia ospitante. Chi si iscrive ad Agriviva riceve via posta elettronica, il login e la parola chiave per poter riservare il posto desiderato.
In risposta, verrà inviata una conferma, che va ritornata firmata all’Ufficio di collocamento responsabile.
La tassa di iscrizione è di 40 €.

IN GIRO PER IL MONDO NELLE FARM con WWOOF

WWOOF - migliaia di produttori biologici e biodinamici (piccole e grandi aziende) in tutto il mondo ospitano volontari a cui offrono vitto e alloggio.
L'organizzazione è nata in UK nel 1971 e ora è presente in tutto il mondo, anche in Australia!
Accoglie indicativamente maggiorenni (o minorenni accompagnati da adulti). Solitamente i volontari vengono ospitati per pochi giorni o 1-2 settimane e fino ad un massimo di 6 mesi (il periodo è concordabile con i produttori) con un impegno giornaliero di 4-6 ore.

Per chi desidera fare un’esperienza in una fattoria biologica può dunque iscriversi al WWOOF, il cui scopo è creare conoscenza e interesse verso uno stile di vita biologico e biodinamico. WWOOF offre così anche la possibilità di viaggiare in tutto il mondo in modo economico.

 Per ricevere la lista delle fattorie aderenti al WWOOF del Paese prescelto, ci si deve registrare e pagare una piccola quota associativa (variabile a seconda del Paese) per avere la lista delle aziende nel Paese scelto, poi si possono prendere direttamente i contatti con le aziende.
Verifica le opportunità e i requisiti previsti nel Paese che ti interessa. Successivamente si contattano direttamente le fattorie.

In Italia
In USA
WWOOF indipendenti in Europa