19/02/2019

Reddito di cittadinanza: cosa c'è da sapere



Il reddito di cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro. Si tratta di una forma di sostegno economico per chi è momentaneamente in difficoltà, associato ad un percorso di reinserimento lavorativo e sociale.

Il beneficio economico sarà erogato attraverso un'apposita Carta di pagamento elettronica. Oltre all’acquisto di beni e servizi di base, essa consente di effettuare prelievi entro un limite mensile non superiore a 100 euro per singolo, e un solo bonifico mensile in favore del locatore o dell'intermediario che ha concesso il mutuo. Il beneficio deve essere fruito entro il mese successivo a quello di erogazione. L’importo non speso o non prelevato viene sottratto nella mensilità successiva, nei limiti del 20% del beneficio erogato.

Per ricevere il Reddito di cittadinanza è necessario rispettare alcune condizioni che riguardano l’immediata disponibilità al lavoro, l’adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e all’inclusione sociale. Il beneficiario sarà, infatti, convocato dai Centri per l'Impiego per stipulare il Patto per il lavoro, che prevede, per esempio, l'obbligo di accettare almeno una di tre offerte di lavoro congrue, pena l'esclusione dal reddito di cittadinanza.