Cos’è uno stage? Come funziona?

A dicembre 2017 è stata pubblicata dalla Regione Piemonte la nuova normativa sui tirocini (DGR 85 - 6277 del 22.12.2017). Le FAQ rilasciate dalla Regione Piemonte sono il punto di riferimento principale per charirsi dubbi su principi, condizioni e limitazioni.
Per farsi invece un'idea sugli stage in generale (retribuzione, ferie, malattia, differenza tra curricolari e extracurricolari...) ti consigliamo di leggere anche  le faq della guida Best Stage realizzata da Repubblica degli Stagisti, tenendo sempre conto che il riferimento dev'essere la normativa regionale.
Ci sono poi ulteriori caratteristiche peculiari dello Stage di Qualità, come ad esempio l'ulteriore monitoraggio da parte dell'Informagiovani dell'andamento dei tirocini avviati, o il limite minimo di retribuzione fissato a 700 euro mensili invece che 600 (importante eccezione per chi è percettore di forme di sostegno al reddito: si confronti la faq dedicata più sotto)

 

  È possibile conoscere il nome delle aziende coinvolte?

No, nell’elenco profili non appare di proposito, è visibile solo il settore. Il nome verrà comunicato solo ai selezionati per il colloquio

 

 

 

Le aziende coinvolte sono sempre le stesse? Oppure cambiano ogni edizione?

Per manifestare il proprio interesse al progetto le aziende devono presentare una dichiarazione di disponibilità in una finestra temporale antecedente l’apertura del bando per i giovani (Cfr la sezione aziende). Per poter presentare domanda devono rispettare alcuni requisiti, ma l’aver già partecipato o meno a edizioni precedenti  non è un criterio di esclusione, quindi in linea generale ogni anno ci sono sia aziende nuove sia aziende che hanno già ospitato stagisti nell’ambito del progetto.

 


 Non potendo conoscere il nome delle aziende, a chi indirizzo la lettera motivazionale?

È consigliabile indirizzarla attraverso formule quali “Spett.le selezionatore” o simili. La lettera non va comunque intestata all’Ufficio Informagiovani, che non si occuperà della selezione: lo screening dei curricula viene effettuato direttamente dalle aziende.
Maggiori dettagli qui

 

 

 Posso allegare più di una lettera motivazionale?

Sì, anzi in alcuni casi è auspicabile, ma solamente in caso di differenze sostanziali.
Maggiori dettagli qui

 

 

 Il curriculum deve essere necessariamente in Europass?

Sì, come indicato da bando. È vero che il formato Europass offre una scarsa personalizzazione, ma garantisce facilità di lettura e uniformità di stesura. È altresì possibile allegare, in aggiunta all’Europass, un curriculum in formato graficamente personalizzato e più accattivante. 
Maggiori dettagli qui

 


 È possibile allegare ulteriore documentazione oltre a quella prescritta?

Sì, possibilmente in pdf. Naturalmente dev’essere pertinente, come ad esempio un portfolio per architetti e designer. È possibile anche allegare un ulteriore curriculum in aggiunta all’Europass.
Maggiori dettagli qui

 

 

 Con quali tempistiche mi conviene inviare la documentazione? Cambia qualcosa inviarla con largo anticipo o a ridosso della scadenza?

Consigliamo di inviare la documentazione con un certo anticipo, così da darci modo di esaminarla con tranquillità e contattarvi in tempo utile se ci fosse qualcosa che non va.
In ogni caso le candidature verranno inviate tutte assieme ad ogni azienda solamente dopo la chiusura del bando

 

  Riceverò una email di conferma di avvenuta ricezione della documentazione?

Sì, sempre: ti risponderemo nel giro di qualche giorno, dopo aver controllato che sia completa e averla archiviata. Se non ricevessi risposta entro tre giorni, contattaci per controllare che sia effettivamente arrivata


 

Le lauree indicate nei profili sono vincolanti?

Dipende. Nel caso il proprio titolo di laurea non sia inerente al profilo o non sia tra quelli indicati, è comunque possibile candidarsi se le proprie esperienze lavorative sono conformi a quanto richiesto: in tale evenienza consigliamo di specificarlo all’interno della lettera motivazionale. Ad ogni modo l’idoneità delle candidature a ogni singolo profilo verranno vagliate prima di essere accettate

 


Vicino ad alcuni profili c'è scritto "Borsa pagata dall'azienda", cosa significa?

Significa che la retribuzione mensile viene coperta completamente dall'azienda senza il contributo del progetto. Questo può capitare ad esempio nel caso che a un'azienda selezionata interessi avere un ulteriore stagista con profilo diverso, oppure che un'azienda non selezionata voglia comunque poter accedere ai vantaggi di rientrare all'interno del progetto.
Ad ogni modo non c'è differenza per i candidati, né in fase di candidatura né in fase di eventuale selezione
 


 Cosa si intende per laureando? Se sono all'inizio del percorso magistrale posso candidarmi?

Puoi candidarti come laureando se ti mancano fino a massimo 2 esami e la tesi. Se sei uno studente magistrale puoi candidarti in ogni caso, che tu sia all'inizio del percorso o verso la conclusione, poiché ai fini del progetto risulti già laureato






 Il limite di età è fissato a 32 anni: posso fare domanda se ne compio 33 quest’anno?

È necessario non oltrepassare i 32 anni di età entro la data di scadenza del bando (indipendentemente dalla data di consegna della documentazione)





 Posso fare domanda se non ho la residenza in provincia di Biella?

Come indicato da bando la residenza (o in alternativa essersi laureati a Città Studi Biella) è un requisito vincolante: il progetto è promosso e finanziato dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Biella attraverso l’ufficio Informagiovani, con il contributo e la collaborazione di partner del territorio




 È possibile partecipare se sono titolare di partita IVA?

Dipende. Secondo la normativa vigente (DGR 85 - 6277 del 22.12.2017) gli occupati possono svolgere gli stage qualsiasi sia la tipologia di contratto in essere, purché l’impegno orario settimanale complessivo non superi le 48 ore, e sia contemplato un giorno di riposo che coincida per tirocinio e gli altri contratti. Ricordiamo che i tirocini del bando Stage di Qualità sono un tempo pieno e prevedono un impegno 38-40 ore.

Ad ogni modo, visto che la questione dipende dalle normative di volta in volta vigenti, per accertarsi degli aspetti generali legati alla possibilità di poter fare uno stage consigliamo di contattare l’Ufficio Tirocini del Centro per l’Impiego (cpi.tirocini@provincia.biella.it - tel. 015 8480622) 

 

Sono percettore di forme di sostegno al reddito (disoccupazione/NASpI, ASpI...). Cambia qualcosa?

 La normativa vigente (DGR 85 - 6277 del 22.12.2017, cfr le FAQ rilasciate dalla Regione Piemonte) stabilisce che i percettori di ammortizzatori sociali possono effettuare tirocini. L’indennità di partecipazione deve essere corrisposta ed è interamente cumulabile con il sostegno al reddito percepito (semplificando: il tirocinante riceverebbe sia i 700 euro dello Stage di Qualità, sia il proprio sostegno al reddito).



 

 Il bando Stage di Qualità confligge con altri progetti finanziati (es. Garanzia Giovani)?

No. Aver usufruito in passato di un tirocinio tramite Garanzia Giovani o altri progetti finanziati con fondi regionali o europei non impedisce di partecipare al bando Stage di Qualità e viceversa, essendo questo un progetto finanziato esclusivamente con risorse pubbliche e private del territorio Biellese






 Dopo aver già usufruito di una borsa di Stage di Qualità, è possibile partecipare un’altra volta?

No, se si è svolto un tirocinio in passato tramite il progetto “Stage di Qualità” non è possibile candidarsi nuovamente. Al contrario, se si è fatto domanda ma non si è mai stati selezionati ci si può candidare per i bandi successivi





 Dopo essermi candidato, come procede la selezione? Quali sono le tempistiche?

Alla chiusura del bando procederemo ad archiviare le candidature giunte negli ultimi giorni e a preparare e controllare tutta la documentazione da inviare alle singole aziende (tempo stimato 1-2 settimane). Una volta inviata, saranno direttamente le aziende a visionare il materiale (curriculum, lettera motivazionale e certificato esami) e a comunicarci i nominativi delle persone che intendono chiamare a colloquio. Le selezioni e le modalità di contatto sono gestite autonomamente da ogni singola azienda. Indicativamente i tirocini dovrebbero partire nel mese di ottobre, ma può capitare che a fronte di molte candidature la fase di selezione di qualche azienda si prolunghi (vedi anche la faq successiva sull'esito delle candidature)

 

 Il colloquio con le aziende è garantito?

No: nella maggior parte dei casi le aziende, dopo aver esaminato la documentazione pervenuta, opereranno una scrematura delle candidature




 


 Verrò informato dell’esito delle candidature?

Sì, ti informeremo via mail dell’esito di ogni singola candidatura ai diversi profili. In caso di colloquio, verrai preavvisato che verrai contattato attraverso una nostra mail comprendente i riferimenti dell'azienda. Al contrario, in caso di esito negativo e mancato colloquio, riceverai la comunicazione solo dopo che l’azienda avrà selezionato lo stagista (questo perché può capitare che un’azienda convochi per i colloqui una prima tornata di candidati e poi desideri sentirne altri, quindi attendiamo che la situazione sia definitiva). Qualora non ricevessi riscontro per le tue candidature entro metà novembre ti invitiamo a contattarci per ricevere aggiornamenti

 

 

Se vengo selezionato e svolgo i 6 mesi di stage, alla fine l'azienda mi proporrà un contratto di lavoro ?

Attribution: https://www.freeiconspng.com/img/19932Una delle finalità per cui è stato creato il progetto Stage di Qualità è l'inserimento lavorativo, che tuttavia non è garantito. Alle aziende che ci inviano la dichiarazione di interesse per essere coinvolte nel progetto è richiesta tra i requisiti una concreta intenzione di inserimento (cfr. l'area aziende), ma non sono vincolate all'assunzione.
Dal 2008 a oggi la media di proposte di prosecuzione effettuate dalle aziende partecipanti al progetto è del 66% (per maggiori dati visitare la sezione Storia ed esiti del progetto)