Il progetto è nato nel 2008 dal confronto tra il Comune di Biella/Informagiovani e la Provincia di Biella/Centro per l'Impiego.

Fin dalla prima edizione, coordinamento, segreteria e monitoraggio vengono curati dall'Informagiovani di Biella.

Queste le sue finalità :
- Offrire ai giovani laureati l'opportunità  di effettuare tirocini che consentano di acquisire un'esperienza significativa, valida ai fini lavorativi, in aziende selezionate del territorio e di acquisire visibilità  all'interno delle aziende e della provincia;
- Offrire alle aziende biellesi l'opportunità  di sperimentare nuove strategie di sviluppo delle risorse umane, investendo su giovani formati e di concorrere allo sviluppo competitivo del territorio nella logica della "responsabilità  e ruolo sociale è che l'azienda è chiamata a svolgere;
- Dare modo alle istituzioni di svolgere da un lato un ruolo di mediazione tra la domanda e l'offerta di lavoro, dall'altro di promozione della nuova forza lavoro biellese e di concorrere a realizzare politiche attive di investimento sui giovani che hanno scommesso sulla loro formazione.

Tra il 2008 e il 2010 l'iniziativa è stata sperimentata nell'ambito dei "Piani Locali Giovani", promossi e sostenuti in quegli anni dal Dipartimento della Gioventù¹ - Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con l'ANCI.

E' proseguita negli anni successivi e alla sua realizzazione hanno collaborato numerosi enti del territorio biellese. Tra i più significativi contributi finanziari quello di Banca Simetica S.p.A., che dura dal 2011 ad oggi.
Nelle prime edizioni il supporto economico è pervenuto anche dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e nel triennio 2014-2017 dai Rotary Club del Distretto e del territorio biellese.
Il progetto ha sempre ricevuto il sostegno e la partecipazione di: Gruppo Giovani Imprenditori dell'Unione Industriale Biellese, Confartigianato, CNA, Ascom, Confcooperative, Legacoop; la collaborazione del Centro per l'Impiego e di Città  Studi Biella e di alcune altre associazioni datoriali e di alcune agenzie private per il lavoro; il supporto promozionale della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Biella e Vercelli.

Molti stage si concludono con inserimenti lavorativi all'interno dell'azienda ospitante, altri contribuiscono ad arricchire le competenze in modo significativo, favorendo l'occupabilità  dei giovani partecipanti.
I colloqui con i tutor e i giovani, le relazioni pervenute da parte loro e il confronto con le associazioni datoriali, ci hanno dato ogni anno segnali molto positivi e ci hanno incoraggiato a riproporre l'iniziativa.
Il progetto è apprezzato sul territorio e viene percepito come un efficace modello per l'approccio tra il mondo dell'impresa e i giovani formati.

Nel 2019/2020 il Progetto si è rinnovato con l'obiettivo di dare continuità  alla formula già  collaudata nelle passate edizioni, ma anche di contribuire al rilancio del Biellese sostenendo la tradizione manifatturiera e le aziende che intendono investire in termini di sostenibilità , innovazione, sperimentazione, creatività , indispensabili per la crescita del territorio.
L'attuale sviluppo del progetto mira quindi anche a favorire l'individuazione di nuovi profili emergenti, ricercati dalle aziende locali ma di difficile reperimento: alcune borse si focalizzano infatti su aree innovative e la candidatura sarà , in questi casi, aperta anche a giovani provenienti da altri territori. Tali borse prevedono uno specifico bonus economico per favorire l'attrattività  delle imprese locali e del territorio e supportare le spese di trasferimento e alloggio a stagisti con abitazione distante oltre 50 Km. dalla sede di stage.

Nel 2020 il progetto prevedeva l'uscita dell'Avviso per i giovani a marzo 2020, ma l'emergenza sanitaria a causa del COVID-19 ci ha costretto a rimandare il tutto a inizio agosto.
Il "Bando" per i giovani interessati rimane quindi aperto dal 3 agosto al 29 settembre 2020.

RASSEGNA STAMPA E VIDEO

Guarda

RASSEGNA STAMPA E VIDEO

ESITI PROGETTO

235 Stage attivati in totale dal progetto in X edizioni (+ 2  assunzioni dirette senza attivazione stage)
110
aziende coinvolte



Su 235 Stage dal 2008 al 2019  
(dati aggiornati a marzo 2020)
157
Offerte di prosecuzione (67%)
138
Accettate (88% delle proposte, 59% del totale)

 89   Si sono trasformati in contratti a tempo indeterminato
 95  
Lavorano attualmente nell'azienda in cui hanno svolto lo stage (67% delle prosecuzioni, 40% del totale)

2018-19 X Edizione
Tirocini attivati: 23

Proposte di prosecuzione: 16 (69,6%)

2017-18 IX Edizione
Tirocini attivati: 27
Proposte di prosecuzione: 18 (66,6%)

2016-17 VIII Edizione
Tirocini attivati: 26
Proposte di prosecuzione: 18 (69,23%)

2015-16 VII Edizione
Tirocini attivati: 27
Proposte di prosecuzione: 22 (81,48%)

2014-15 VI Edizione
Tirocini attivati: 29
Proposte di prosecuzione: 17 (58,62%)

2013-14 V Edizione
Tirocini attivati: 25
Proposte di prosecuzione: 15 (60%)

2012-2013 IV Edizione
Tirocini attivati: 21
Proposte di prosecuzione: 13 (61,90%)

2011-2012 III Edizione
Tirocini attivati: 22
Proposte di prosecuzione: 19 (86,36%)

2009-2010 II Edizione
Tirocini attivati: 22
Proposte di prosecuzione: 14 (63,63%)

2008 - I Edizione
Tirocini attivati: 13
Proposte di prosecuzione: 4 (30,76%)